massari
TEATRO MASSARI

sabato 12 gennaio 2019 ore 21:00

 

 

MASSARI NUOVA SCENA

 

Progetto Goldstein e La Bilancia Prod.

ALMOST, MAINE

di John Cariani

con in o. a. Jacopo Costantini,
Ludovico Röhl, Giulia Trippetta, Silvia Zora

 

di Samuele Chiovoloni

 

NOTE DI REGIA
Almost, Maine è la narrazione per estratti di una cittadina non ben delimitata nello sconfinato e settentrionalissimo stato del Maine, in un freddo venerdì sera, e delle storie intersecate dei suoi abitanti.
Il testo di riferimento è Almost, Maine di John Cariani, un vero e proprio bestseller del teatro americano contemporaneo. Fra incontri improvvisi, amori laceranti, rimorsi, incomunicabilità e situazioni paradossali gli abitanti di Almost Maine fanno esperienza della sconfinata gamma di sentimenti che attiene alla
grammatica dell’amore.
Un gigantesco dono da restituire, un’aurora boreale da aspettare in un campo di patate, una rubrica delle cose che possono fare male da compilare insieme a una sconosciuta negli spazi angusti di una stireria, un pattino piovuto dal cielo per avvicinare una coppia ormai divisa dagli eventi.
Spaccati di vita ritratti in una istantanea imprecisa, quasi casuale, in bilico fra ordinario e straordinario.
Il progetto vuole rivolgersi a tutte le età e tutte le tipologie di spettatori, formalizzandosi come un’opera di finzione schietta e divertente, un ritratto poliedrico delle compulsioni amorose che interessano il nostro tempo.
Il progetto ha vinto la Borsa Teatrale Anna Pancirolli 2018 e la Menzione Speciale Anna Pancirolli 2018 assegnata dalla Giuria dei Giovani.
Lo spettacolo ha inoltre partecipato al Festival Inventaria 2018 a Roma.
Nel Gennaio 2019 sarà in scena all'interno della stagione 2018/2019 organizzata dal Teatro dell'Orologio al Teatro de' Servi di Roma e nel Maggio 2019 presso il Campo Teatrale di Milano.

 

MOTIVAZIONE DELLA GIURIA ANNA PANCIROLLI 2018
Un testo scoperto per caso, tradotto e diventato materiale vivo per una rappresentazione molto teatrale. La contaminazione tra spazio scenico, parola e azione è pertinente, forte, determinata e chiara. Richiede da parte dello spettatore un’attenzione ai dettagli della vita quotidiana e nello stesso tempo disegna l’affresco di una contemporaneità a tratti surreale, che non teme di mostrarsi storta, insulsa e alla fine risulta invece sempre comprensibile, vicina e molto ben raccontata. Un piccolo gioiello di bravura, inatteso, e una compagnia di giovani che si alternano sulla scena con abilità, consapevolezza e continuo riferimento concreto al mondo del presente, tra ironia e tragedia proprio come sa fare il teatro più vero.

 

AlmostMaine01
Tacchimisti
AlmostMaine05
AlmostMaine04

sabato 09 marzo 2019 ore 21:00

 

 

MASSARI NUOVA SCENA

 

NATA Teatro

ABBRACCIO

 

Regia e testo Livio Valenti
 

 

Con Livio Valenti e Laura Gorini
Coreografie Laura Gorini
Scenografie Andrea Vitali
In collaborazione con Universo Danza
Luci Federico Tabella

 

Parole e corpi che raccontano....tre storie di amore, solitudine, incontro....tre storie di sassi, forbici, carta.
Dall’incontro tra l’attore Livio Valenti e la ballerina Laura Gorini, nasce questo spettacolo dove la danza e la prosa creano l’equilibrio perfetto, ispirato ai racconti di David Grossman, Herman Melville e Gino e Michele.
Emozione e poesia conducono o spettatore alla scoperta di quei sentimenti ormai nascosti nel profondo della nostra anima

 

www.nata.it

Abbraccio

sabato 06 aprile 2019 ore 21:00

 

 

MASSARI NUOVA SCENA

 

ASPETTANDO CHE SPIOVA

 

di Gianluca d’Agostino

con Luigi Credendino e Gianluca d’Agostino

scene di Carmine De Mizio

musiche ed effetti audio di Davide Pasquale Mascoli

 

Fonte di ispirazione per la stesura del testo è stato l’universo Pirandelliano in generale, ma anche alcune delle opere tra Čechov e Shakespeare. Un gioco di teatro nel teatro, utilizzato per analizzare il rapporto tra realtà e finzione e per approfondire la funzione del teatro e dell’arte in genere. Ecco che la finzione, l’immaginazione e l’idealizzazione di una vita alternativa, altra da quella reale, diventa una necessità, per evadere e fuggire dalle insoddisfazioni e dalla frustrazioni di una società che sempre meno ci permette di trovare strade per realizzare il nostro progetto di vita. I piani tra realtà e finzione si fondono, si mescolano fino a sconfinare l’uno nell’altro e dove non si può più riconoscere il limite tra ciò che realmente è e ciò che non è reale, nasce lo spaesamento, l’irrazionalità che sfocia in pazzia.

ASPETTANDOCHESPIOVA
CK8Q8357AbbraccioAlmostMaine06
massari
TEATRO
MASSARI

facebook
© 2016 TEATRO EUROPEO PLAUTINO
Create a website